Nuova specie di vespa vissuta 100 milioni di anni fa trovata intrappolata nell’ambra

Supraserphites draculi (credito: DOI: 10.1016/j.cretres.2018.12.006, Elsevier; Rasnitsyn, Öhm-Kühnle)

Il fossile di una vespa vissuta 100 milioni di anni fa è stato scoperto in un ambra in Myanmar. Inizialmente la vespa era stata inserita dai ricercatori che l’hanno scoperta nella famiglia delle Serphitidae, condividendo con quest’ultima diversi tratti caratteristici, tuttavia nuove analisi hanno spinto gli stessi ricercatori a creare una nuova sottofamiglia denominata Supraserphitinae (che si affianca all’unica altra sottofamiglia, quella delle Archaeoserphitidae).

La nuova specie di vespa è stata denominata Supraserphites draculi, naturalmente unica specie della nuova sottofamiglia delle Supraserphitinae.
La vespa possedeva grandi mandibole, cosa che tra l’altro ha spinto gli stessi ricercatori a scegliere il nome Supraserphites draculi, in riferimento al noto vampiro Dracula.

Si tratta dell’unica traccia relativa a questa specie di vespa e ciò spinge a credere che fosse endemica della placca birmana occidentale. Questo a sua volta suggerisce che questa placca fosse geograficamente isolata in quell’epoca e che si è scontrata solo in un secondo momento con la terraferma relativa al proto-sud-est asiatico.
La ricerca, effettuata da Alexandr P.Rasnitsyn e Christoph Öhm-Kühnle, è stata pubblicata su Cretaceous Research.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook