Nuovi cristalli liquidi per I display del futuro sviluppati da scienziati

Cristallo liquido di fase blu di dimensioni millimetriche durante la fase di formazione (credito: Khoo Lab / Penn State)

Cristalli liquidi a risposta rapida per display della prossima generazione, in particolare quelli per realtà aumentata e realtà virtuale, sono stati sviluppati da un gruppo di ricerca dell’Università Statale della Pennsylvania.
I ricercatori, come spiega Iam Choon Khoo, professore di ingegneria elettrica nonché autore corrispondente dell’articolo, stanno lavorando su quelli che sono denominati “cristalli liquidi in fase blu”.

I ricercatori, dopo due anni di ricerca, si sono accorti che applicando un campo elettrico intermittente e consentendo al sistema dipoter dissipare il calore accumulato, si può ottenere, sebbene lentamente, la formazione di strutture ortorombiche e tetragonali di cristalli stabili e prive di campo.
Come spiega lo stesso Choon Khoo, “La cosa più importante di questa ricerca è la comprensione fondamentale di ciò che accade quando si applica un campo, che ha portato allo sviluppo della tecnica del campo ripetutamente applicato. Riteniamo che questo metodo sia quasi un modello universale che può essere utilizzato per la riconfigurazione molti tipi simili di cristalli liquidi e materia soffice”.

Oltre che per i display, questo nuovo sistema di cristalli liquidi potrebbe essere utilizzato per applicazioni avanzate di fotonica, come i laser mirrorless.
L’articolo, intitolato “Riconfigurazione di cristalli fotonici tridimensionali liquido-cristallini per elettrostrizione”, è stato pubblicato su Nature Materials.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook