Nuovo dinosauro iguanodonte scoperto da resti trovati nell’isola di Wight nel 1978

Credito: Daniel Eskridge, Shutterstock, 1355809301

I paleontologi del Museo di Storia Naturale e dell’Università di Portsmouth hanno descritto, in un nuovo studio apparso sul Journal of Systematic Paleontology, una nuova specie di dinosauro grazie ad analisi di ritrovamenti fossili effettuati sull’isola di Wight, un’isola della Manica poco al largo della costa meridionale inglese.
Denominato Brighstoneus simmondsi, il dinosauro è un iguanodonte, un gruppo di dinosauro relativamente grande in cui sono stati inseriti anche i più conosciuti Iguanodon e Mantellisaurus.

Numero di denti era il campanello d’allarme

Fino ad oggi resti di dinosauri iguanodonti trovati nell’isola di Wight sono stati assegnati o al Mantellisaurus o all’Iguanodon (o, più raramente, al Valdosaurus canaliculatus). Tuttavia il ricercatore Jeremy Lockwood ha riesaminato i resti scoprendo tratti unici. In particolare ciò che ha colpito il ricercatore era il numero dei denti che, secondo lo stesso ricercatore, rappresentava “un segno”.
Il Mantellisaurus, infatti, ne aveva 23 o 24 mentre i resti trovati nell’isola di Wight mostravano la presenza di 28 denti. Lo stesso Mantellisaurus era caratterizzato da un naso a bulbo differentemente da quanto si poteva vedere dai resti che mostravano un naso più diritto.

Brighstoneus simmondsi

Queste principali differenze, insieme a diverse altre poi descritte dettagliatamente nello studio, hanno portato alla classificazione di una nuova specie, il Brighstoneus simmondsi. Doveva trattarsi di un dinosauro erbivoro con una lunghezza di circa 8 m e con un peso che sfiorava la tonnellata.
Il termine “Brighstoneus” deriva dal villaggio di “Brighstone”, una località vicina a dove è stato eseguito lo scavo. Il termine “simmondsi”, invece, è da ricondurre a Keith Simmonds, colui che ha fatto la scoperta nel lontano 1978.

Sull’isola di Wight più diversità di dinosauri di quanto creduto

Si tratta di una scoperta che, per certi versi, suggerisce che in questa isola erano presenti più dinosauri di quanto stimato in precedenza, in particolare quelli iguanodontiani durante il primo cretaceo. Questo significa che se si trovano fossili risalenti a questo periodo in quest’isola bisogna fare attenzione ad assegnarli troppo velocemente a Iguanodon o Mantellisaurus.

Note e approfondimenti

  1. Full article: A new hadrosauriform dinosaur from the Wessex Formation, Wealden Group (Early Cretaceous), of the Isle of Wight, southern England (IA) (DOI: 10.1080/14772019.2021.1978005)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo