Nuovo gel antibatterico contiene trilioni di fagi, i predatori dei batteri

Il nuovo gel antibatterico contiene trilioni di fagi per ogni singola goccia (credito: JD Howell, McMaster University)

Un particolare gel antibatterico che può attaccare specifiche specie di batteri nel corpo umano è stato creato da un gruppo di ricercatori della McMaster University, Canada.

Il gel

Il gel, che secondo gli stessi ricercatori potrebbe apportare benefici importanti nel campo della medicina ma anche in quello della protezione dell’ambiente, contiene tantissimi fagi che possono essere considerati come i predatori naturali dei batteri.

I fagi

I fagi sono tra gli organismi più numerosi della Terra e si pensano esistano in numero superiore anche a quello dei batteri stessi. Ovunque si trovino i batteri, si trovano anche i fagi, come sottolinea Zeinab Hosseini-Doust, l’ingegnere chimico che ha condotto lo studio.

Un singolo millilitro di questo speciale gel antibatterico può infatti arrivare a contenere 300 trilioni di fagi, un livello di concentrazione che, come rileva lo stesso scienziato, è “unico”, così alto che sono riusciti a creare un materiale di natura solida.

DNA modificabile e possibili utilizzi

Il DNA dei fagi inseriti in questo “materiale” può essere poi modificato per colpire determinate cellule, finanche quelle tumorali.
Lo stesso gel potrebbero essere utilizzato come rivestimento antibatterico per impianti o strutture artificiali ma gli stessi ricercatori lasciano intendere che la stessa scoperta relativa al poter modellare i fagi in forma solida può aprire a tantissimi tipi di utilizzi forse anche difficilmente prevedibili.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook