Nuovo record di efficienza del 17,3% per celle fotovoltaiche organiche

Un nuovo record di efficienza per quanto riguarda le cellule fotovoltaiche organiche è stato ottenuto da un gruppo di ricercatori di diverse istituzioni cinesi. L’annuncio è stato fatto tramite uno studio pubblicato poi su Science.

I limiti per quanto riguarda l’efficienza delle celle fotovoltaiche organiche si sono rivelati tali anche perché questi materiali, nonostante i loro numerosi vantaggi, non possono vantare gli stessi livelli di efficienza delle cellule non organiche, tanto che qualcuno ha suggerito che la loro efficienza non potrà mai superare il 15% (mentre i materiali basati sul silicio, per esempio, possono raggiungere livelli di efficienza, attualmente, anche del 22%).

Secondo quanto riferito nello studio, i ricercatori hanno raggiunto, con celle fotovoltaiche basate sui materiali organici, un livello di efficienza di 17,3% ma, utilizzando lo stesso approccio, si potrebbe arrivare addirittura ad un livello di efficienza del 25%.
Tuttavia al momento lo svantaggio è uno ed è anche importante: la durata delle celle. Quelle utilizzate dal gruppo di ricerca cinese, infatti, iniziano a degradarsi già dopo soli 166 giorni di utilizzo continuo.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi