Nuovo stick rileva infezioni toraciche analizzando gocce di catarro

Un nuovo test in grado di rilevare velocemente infezioni toraciche è stato sviluppato da un gruppo di scienziati dell’Università di Dundee.
Il test, denominato NEATstik (neutrophil elastase airway test stik) può rilevare la presenza di un particolare enzima denominato elastasi dei neutrofili che viene prodotto quando si tossisce.

Questo stesso enzima viene infatti prodotto naturalmente dal corpo quando vi è un’infezione in modo che i batteri che producono infezioni al torace possano essere attaccati.
Se il corpo produce questi enzimi, vuol dire che è in corso l’infezione al torace.

Il test è stato già condotto su 124 pazienti con una malattia polmonare cronica denominata bronchiectasia. Ai soggetti era stato chiesto di fornire una piccola quantità di catarro, poi analizzata tramite l’apposito stick.
Quest’ultimo era in grado di rilevare non solo la presenza dell’infezione toracica ma anche il suo livello di gravità tramite l’intensità di una banda colorata.

Il test richiede solo 10 minuti ed è stato sviluppato da James Chalmers, professore di ricerca respiratoria all’Università di Dundee e autore principale dello studio, il quale dichiara: “Anche se abbiamo bisogno di condurre più studi per vedere se può essere usato in modo più ampio dal NHS, il NEATstik potrebbe aiutare a diagnosticare le infezioni del petto molto più rapidamente, facendo risparmiare tempo a medici e consulenti nel valutare i pazienti per il trattamento”.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook