Oligosaccaridi del latte materno possono influenzare altezza e peso dei bambini

La crescita del bambino dopo la nascita può essere influenzata dagli zuccheri con naturali contenuti nel latte materno secondo un team di ricerca dell’dall’Iunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD).

Nello specifico i ricercatori hanno scoperto che gli oligosaccaridi contenuti nel latte materno possono influenzare l’altezza e il peso del bambino e che l’obesità da parte della madre può influenzare la composizione degli stessi oligosaccaridi.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Clinical Nutrition ed è incentrato sugli oligosaccaridi del latte umano (human milk oligosaccharides, HMO), presenti nel latte materno.
Questi zuccheri non sono digeriti direttamente dai neonati ma funzionano più che altro come prebiotici in quanto vanno ad influenzare la composizione dei microbi del loro intestino.

Non è il primo studio che analizza gli HMO in relazione allo sviluppo del bambino. Già in passato è stato scoperto che questi oligosaccaridi sono molto importanti in quanto possono proteggere bambini stessi anche dai microbi patogeni.
Ad oggi sono noti circa 150 tipi di HMO ma sembra che ogni madre abbia una propria combinazione influenzata dalla genetica e dagli enzimi che processano gli HMO.

Per realizzare questo studio ricercatori hanno analizzato i dati di 800 coppie di madri bambini provenienti da un database finlandese. I ricercatori scoprivano che i bambini più alti e pesanti erano stati allattati con latte materno con una composizione di HMO meno diversificata, con concentrazioni più alte di 2′-fucosyllactose (2’FL) e con concentrazioni più basse di lacto-N-neo-tetraose (LNnT).

Se questi risultati venissero confermati da altri studi, HMO specifici potrebbero essere forse utilizzati come trattamento per i problemi di crescita della prima infanzia.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook