Olio di pesce e integratori probiotici assunti durante gravidanza contrastano rischi di allergie nei bambini

Un gruppo di ricercatori dell’Imperial College di Londra, analizzando oltre 400 studi di coorte riguardanti un milione e mezzo di persone, ha scoperto che le donne incinte che prendevano una capsula giornaliera di olio di pesce dalla 20ª settimana di gravidanza e durante i primi tre o quattro mesi di allattamento al seno vedevano ridotte nel bambino le probabilità di allergia alle uova, di circa il 30%.

Durante la stessa ricerca, è stato scoperto anche che assumere integratori probiotici ogni giorno dalla 36ª-38ª settimana di gravidanza e durante i primi tre-sei mesi di allattamento al seno riduceva i rischi da parte del bambino di sviluppare eczema, del 22%.
Sempre secondo lo studio, non ci sarebbero prove di eventuali risultati positivi nel contrastare le allergie o gli eczemi dei bambini evitando, sempre durante la gravidanza, alimenti quali noci, latticini e uova.

Secondo Robert Boyle, uno degli autori dello studio, si tratta della prima ricerca riguardante lo sviluppo di allergie e eczemi nei bambini che analizza le esperienze relative ad un così grande numero di persone.
Sempre Boyle aggiunge: “La nostra ricerca suggerisce che gli integratori di olio di pesce e i probiotici possono ridurre il rischio di sviluppare una condizione allergica, e questi risultati devono essere considerati quando vengono aggiornate le linee guida per le donne in gravidanza”.
La ricerca è stata pubblicata su PLOS Medicine.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi