Ondate di calore marine sono devastanti per la vita e non faranno che aumentare

Credito: stockphoto-graf, Shutterstock, ID: 578903659

Le ondate di calore non riguardano solo la terraferma ma anche gli oceani e, in quest’ultimo caso, possono avere impatti molto seri sulla vita marina. Ciò sembra avvenire in particolare nelle regioni tropicali occidentali e centrali dell’oceano Pacifico, come rileva un nuovo studio pubblicato sulla rivista Global and Planetary Change

Che cos’è un’ondata di calore marina?

Un’ondata di calore marina è un evento che vede la temperatura dell’acqua del mare alzarsi in maniera anomala e discreta. Un’ondata di calore marina dura almeno cinque giorni e, per definirsi tale, la temperatura deve essere più calda del 90° percentile rispetto ai valori climatologici.

Ondate di calore marine nell’area tropicale occidentale e centrale dell’oceano Pacifico

I ricercatori hanno analizzato la frequenza, la durata e l’intensità delle ondate di calore marine nell’area tropicale occidentale e centrale dell’oceano Pacifico. In particolare hanno usato i dati relativi alla temperatura della superficie del mare raccolti dalla National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti.

Scoperte

I ricercatori hanno scoperto che la frequenza delle ondate di calore marine dal 1982 al 2001 sono aumentate di un evento per ogni decennio. La loro durata media, inoltre, è aumentata di quattro giorni per decennio. Si tratta di differenze che hanno un impatto notevole sugli ambienti marini. Ad esempio un’ondata di calore marina del 2016 ha portato alla morte accertata di centinaia di pesci e di invertebrati marini. Questi eventi, inoltre, aumentano il fenomeno dello sbiancamento dei coralli.

Scenari entro il 2050

I ricercatori calcolano che entro il 2050, in uno scenario a basse emissioni di gas serra, ci saranno più di 100 giorni di ondate di calore marine moderate ogni anno nell’area presa in esame. Calcolano inoltre che nelle aree più vicino all’equatore le giornate di ondate di calore marine moderate saranno più di 200 all’anno mentre i giorni di ondate di calore marine estreme saranno circa cinque giorni all’anno.
In uno scenario di emissioni più elevate, invece, i ricercatori calcolano 200 giorni di ondate di calore marine moderate all’anno. In questo scenario, vicino all’equatore i giorni di ondate di calore marine moderate saranno più di 300 all’anno mentre i giorni di quelle estreme saranno più di 50 all’anno.

Note e approfondimenti

  1. Impacts of marine heatwaves on tropical western and central Pacific Island nations and their communities – ScienceDirect (DOI: 10.1016/j.gloplacha.2021.103680)

Articoli correlati


Condividi questo articolo


Dati articolo