Paesi con peggiore qualità dell’aria, ecco la nuova classifica e la posizione dell’Italia

Credito: Laura_O, Pixabay, ID: 6972028

Bangladesh, Chad e Pakistan sono i primi tre paesi con il livello di qualità dell’aria più allarmante al mondo secondo un nuovo rapporto pubblicato dall’IQAir, un’azienda svizzera specializzata nel campo della protezione dagli inquinanti atmosferici e di prodotti per monitorare la qualità dell’aria. La notizia é apparsa su diversi siti tra cui quello della CNN.[1]

L’azienda ha effettuato un’attenta analisi della qualità media annuale dell’aria di diverse centinaia di città (più di 6400) e solo 222 di esse mostravano un livello di qualità dell’aria sotto i limiti degli standard dettati dall’organicazione mondiale della sanità. Considerando invece i territori, solo tre arrivano a soddisfare queste condizioni: la Nuova Caledonia, un territorio francese d’oltremare nell’oceano Pacifico, Porto Rico e le Isole Vergini. India, Pakistan e Bangladesh superavano invece questi limiti di almeno 10 volte.

Tra i paesi migliori in termini di qualità dell’aria ci sono inoltre il Regno Unito, il Giappone, il Canada e l’Australia nonché i paesi scandinavi. Ad allarmare, secondo quanto spiega Dolphin Hammes, amministratore delegato di IQAir per il Nordamerica, è il particolato fine, ossia quella polvere atmosferica i cui “granelli” sono molto piccoli possono variare, il diametro, da pochi nanometri fino a 100 micrometri. Secondo Hammes il particolato fine uccide molte persone e i governi dei paesi più soggetti all’inquinamento atmosferico dovrebbero stabilire dei seri standard nazionali per la qualità dell’aria.

A settembre del 2021 l’OMS ha stabilito nuove linee guida per la qualità dell’aria: i livelli di particolato dovrebbero rientrare, per soddisfare questi standard, tra 10 e 5 microgrammi per metro cubo.
Su 117 regioni/paesi le cui città sono state analizzate, l’Italia si è classificata al 67º posto nell’elenco dei paesi con la peggiore qualità dell’aria, subito dopo la Romania e prima di Cipro.
La Russia si è classificata al 80º posto, la Germania lo 79º e gli Stati Uniti al 90º. Ultima proprio la Nuova Caledonia, al 117º posto.

Note e approfondimenti

  1. Empowering the World to Breathe Cleaner Air | IQAir

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo