Pancreatite cronica, scienziati scoprono causa genetica

Abstract grafico dello studio (credito: DOI: 10.1053/j.gastro.2020.01.005 , Gastroenterology)

Una scoperta importante è stata effettuata per quanto riguarda la pancreatite cronica, un’infiammazione ricorrente oppure permanente del pancreas, come rileva un nuovo comunicato stampa dell’Università Tecnica di Monaco (TUM).
Questa patologia può essere causata sia da fattori esterni, quali l’alcol o il fumo, sia da fattori interni, come alti livelli di lipidi o di calcio nel sangue, come spiega Heiko Witt, uno dei ricercatori dietro lo studio nonché professore di medicina nutrizionale pediatrica dell’Else Kröner-Fresenius-Zentrum (EKFZ) della TUM.

I ricercatori hanno scoperto, analizzando vari pazienti provenienti da Europa e Giappone con pancreatite non associata al consumo di alcol, che la funzionalità del canale del calcio TRPV6, quando limitata da difetti genetici, può causare pancreatite cronica ad esordio precoce.
Secondo i ricercatori, si tratta di un fattore di rischio grave per lo sviluppo di pancreatite cronica. I ricercatori sono giunti a questa conclusione tramite esperimenti sui topi: l’assenza di un particolare gene portava nei ratti all’infiammazione del pancreas nonché a cambiamenti fibrotici dell’organo.

Si tratta di una scoperta che potrebbe portare a nuove terapie di tipo farmacologico che prendano in considerazione non più le cellule acinose e gli enzimi digestivi alle cellule ma i canali del dotto e il metabolismo del calcio.
“La decifrazione dei contesti genetici della pancreatite influenzerà sostanzialmente la nostra comprensione di questi tipi di pancreatite geneticamente causata, nonché la nostra comprensione della pancreatite correlata all’alcol. Consentirà nuovi approcci di ricerca che potrebbero portare a nuove possibilità di trattamento nel futuro”, spiega Witt sottolineando l’importanza della scoperta.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook