Pandemia di coronavirus in India, prove di lockdown nel paese

Si parla di prove di lockdown per quanto riguarda il coprifuoco messo in atto oggi dalle autorità indiane in tutto il paese. Il coprifuoco, che avrà una durata di 14 ore, è stato voluto dal premier Narendra Modi che probabilmente anche per comprendere come metterne in atto uno molto più esteso e più lungo in tutto il paese durante prossimi giorni e durante le prossime settimane.
Nel paese sono stati registrati finora “solo” 320 contagi. Il contenimento è stato ottenuto anche grazie alla chiusura dei confini, alla sospensione per quanto riguarda le emissioni dei visti e al divieto di entrare nel paese da parte di persone provenienti dai paesi più colpiti, tra cui anche l’Italia.

La maggior parte dei collegamenti tra le stazioni ferroviarie sono stati interrotti e ciò ha provocato resse da parte dei vari migranti che devono raggiungere l’abitazione oppure il luogo di lavoro da una città all’altra del paese, fenomeno molto esteso in India.
Il rischio più grande è che possa avvenire ciò che tra l’altro è successo anche in Italia, ossia che questi migranti vogliano tornare ai loro paesi di origine per la paura che un blocco totale della nazione possa poi impedire loro ogni eventuale ritorno. Proprio i treni sono tra i mezzi di trasporto più utilizzati del paese con un traffico di oltre 20 milioni di persone al giorno.

Tra i vari tweet che il premier indiano ha postato nelle ultime ore, c’è anche una richiesta fatta alla popolazione di affacciarsi ai balconi, alle finestre e alle terrazze alle 17 di oggi pomeriggio (ora locale) “per esprimere gratitudine a quanti stanno lavorando ventiquattro ore su ventiquattro perché la nazione si liberi dal Covid-19”.
Intanto in buona parte del paese si stanno cominciando a registrare le prime file ai supermercati e ai negozi di alimentari; gli indiani stanno cercando soprattutto di acquistare in massa alimenti quali riso e farina.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook