Pappagallo più grasso del mondo registra stagione riproduttiva da record

Esemplare di Kakapo(credito: Department of Conservation, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons)

Il kakapo è considerato un pappagallo in via di estinzione ma anche come il pappagallo più grasso del mondo. In un annuncio pubblicato tramite l’agenzia AFP, un gruppo di scienziati neozelandesi annuncia però che questo paffuto e colorato uccello incapace di volare, endemico della Nuova Zelanda, ha goduto di una stagione riproduttiva da record, con molti esemplari nati nell’ultimo anno.

Ben 75 pulcini dovrebbero sopravvivere entro quest’anno, dichiara Andrew Digby, che si occupa proprio del recupero del kakapo in Nuova Zelanda. Al momento la popolazione è cresciuta fino a 147 adulti, un bel salto dal piccolo numero di esemplari scoperti nel 1970.

Le femmine di kakapo si accoppiano solo ogni due o quattro anni e solo quando gli alberi sono pieni di frutta.
Gli scienziati pensano che sia il consumo di una particolare bacca di rimu a dare il via alla stagione riproduttiva di questo uccello. Questa bacca è molto ricca di vitamina D, una sostanza che in molti animali è associata alla fertilità oltre che alla salute.

Dato che quest’anno gli alberi di rimu hanno visto un raccolto eccezionale, risulta dunque abbastanza agevole spiegare l’altrettanto eccezionale stagione riproduttiva del kakapo.
Inoltre ad aiutare questo pappagallo sembra essere anche l’aumento delle temperature dovuto al riscaldamento globale che per una volta tanto non gioca un ruolo negativo in termini di conservazione dell’ambiente e della natura.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Commenta per primo

Rispondi