Pappataci, scoperto batterio che attrae femmine gravide: nuovo metodo per stanarli?

Si parla di “scoperta sorprendente” nel comunicato emesso sul sito dell’Università Statale della Carolina del Nord. I ricercatori di questo istituto, insieme ai colleghi dell’Università della Carolina del Nord a Greensboro, hanno scoperto una nuova specie di batteri per i quali i flebotomi gravidi sono molto attratti.[1]
I flebotomi, detti anche pappataci (Phlebotomus papatasi), sono piccoli insetti volanti, morfologicamente simili alle zanzare, abbastanza diffusi nei paesi mediterranei e relativamente pericolosi perché possono trasportare un virus che nell’essere umano può causare la cosiddetta “febbre da pappataci”, detta anche “dengue mediterranea”.[3]

Questo insetto può essere inoltre vettore della leishmaniosi, un’altra malattia parassitaria che in genere colpisce mammiferi quali animali o canidi, così come di altre malattie parassitarie che possono colpire anche le persone, in particolare nelle regioni tropicali e subtropicali dell’Asia, del medio oriente e dell’Africa.
Sono molto difficili da stanare con gli insetticidi, come spiega Loganathan Ponnusamy, ricercatore del Dipartimento di Entomologia e Patologia Vegetale della suddetta università, in quanto vivono quasi sempre in luoghi molto riparati, come tane di altri animali, fessure nelle rocce o negli alberi, eccetera.[1]

Poterli attirare con una sostanza chimica, tra l’altro naturale, risulterebbe un metodo molto efficiente per stanarli ed ucciderli.
In questo caso i ricercatori hanno fatto la scoperta mentre stavano analizzando varie specie batteriche presenti nelle larve dei flebotomi. Ne hanno individuata una che non era stata mai classificata prima. I ricercatori hanno chiamato questi batteri Sphingobacterium phlebotomi inserendoli nella famiglia degli Sphingobacteriaceae.

Ma la cosa più importante è che hanno scoperto che questa nuova specie di batteri produce delle sostanze chimiche volatili che risultano molto attraenti per le femmine di flebotomi incinte. Probabilmente, secondo i ricercatori, questo batterio funge da “faro” per le femmine gravide che intendono trovare un luogo appropriato per deporre le uova.

Note e approfondimenti

  1. Surprising Sand Fly Find Yields New Species of Bacteria | NC State News (IA)
  2. Sphingobacterium phlebotomi sp. nov., a new member of family Sphingobacteriaceae isolated from sand fly rearing substrate | Microbiology Society (IA) (DOI: 10.1099/ijsem.0.004809)
  3. Phlebotomus papatasi – Wikipedia in italiano (IA)
Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo