Parchi solari abbassano temperatura del suolo circostante, la scoperta coi satelliti

Credito: PublicDomainPictures, Pixabay, 21761

Tramite l’utilizzo dei dati raccolti dai satelliti un team di ricercatori di varie diversità statunitensi e di una cinese ha scoperto che i parchi solari, sostanzialmente un insieme di dispositivi fotovoltaici collocati in serie in un solo luogo per raccogliere l’energia proveniente dalla luce del sole, possono in effetti innescare un processo di raffreddamento nell’ambiente circostante, in particolare sul terreno.

Impatti di parchi solari sull’ambiente da analizzare meglio

Gli impatti che i parchi solari, soprattutto quelli più grandi ed estesi, possono provocare sull’ambiente circostante rappresentano un settore di ricerca non ancora pienamente sviluppato.
L’area di studio dovrebbe ampliarsi in quanto il settore del fotovoltaico si ampierà sempre di più nel corso dei prossimi anni con i tentativi da parte degli esseri umani, sempre più pressanti, di raggiungere emissioni nette di carbonio sempre più vicina allo zero.

Analizzati due parchi solari, uno in California, l’altro in Cina

I ricercatori della Lancaster University e dell’Università della California Davis, in collaborazione con l’Università Ludong in Cina, hanno analizzato gli effetti sul terreno di due grandi parchi solari, lo Stateline da 300 MW in California e il Parco solare di Longyangxia da 850 MW in Cina.
Per rilevare i dati nel corso del tempo relativi alla temperatura della superficie terrestre che circonda i parchi hanno usato i dati raccolti dai satelliti Landsat. È una delle prime ricerche che utilizza i dati della temperatura raccolti dai satelliti per analizzare gli effetti dei parchi solari.
In questo caso i ricercatori hanno usato i dati dei luoghi dove erano stati costruiti i parchi prima della costruzione e dopo la costruzione.

Risultati delle analisi

I dati suggerivano un netto cambiamento delle temperature medie del suolo intorno ai parchi solari, entro almeno 700 m dai confini.
I ricercatori scoprivano che la temperatura media della superficie terrestre intorno ai parchi solari veniva ridotta fino a 2,3° centigradi ad una distanza di 100 m dal confine del parco solare. La riduzione diventava meno marcata man mano che ci si allontanava e si riduceva esponenzialmente intorno ai 700 m di distanza.

Impatto negativo, positivo o irrilevante?

Si tratta di una scoperta che potrebbe suggerire, a sua volta, che un grande parco solare potrebbe in effetti avere un impatto sui processi ecologici circostanti. I ricercatori non hanno dimostrato, con questo studio, che si tratta di un effetto negativo (la ricerca non ha analizzato l’effetto sull’ambiente circostante), hanno solo dimostrato che l’effetto sembra effettivamente esistere. Tale effetto potrebbe essere anche positivo oppure irrilevante.
Per esempio diversi studi in precedenza hanno mostrato che temperature della superficie terrestre più basse nei pressi dell’altopiano tibetano riducevano la quantità di metano che poi si disperde l’atmosfera. Parallelamente altri studi hanno mostrato che temperature più basse nell’area del deserto del Mojave possono invece portare ad effetti negativi, come un numero più basso di semi che germogliano.

“Processi ecologici potrebbero essere influenzati”

Questa nuova scoperta suggerisce però una cosa che sembra essere palese: ulteriori studi sul fenomeno andranno effettuati e in generale una maggiore attenzione andrà posta nei confronti di quei luoghi in cui andranno costruiti parchi solari di una certa dimensione.
“La maggior parte degli studi esamina gli impatti del cambiamento nell’uso del suolo per i parchi solari all’interno dei confini del sito. Qui, abbiamo riscontrato un effetto della temperatura evidente fino a circa 700 metri di distanza, suggerendo che anche i processi ecologici potrebbero essere influenzati”, spiega Alona Armstrong, ricercatrice della Lancaster che ha partecipato allo studio pubblicato su Renewable and Sustainable Energy Transition.[1]

Note e approfondimenti

  1. Ground-mounted photovoltaic solar parks promote land surface cool islands in arid ecosystems – ScienceDirect (IA) (DOI: 10.1016/j.rset.2021.100008)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo