Parkinson, scienziati giapponesi fanno scoperta sui corpi di Lewy

Alterazioni anormali del cervello dei pazienti con malattia di Parkinson (credito: Università di Osaka)

Un gruppo di ricercatori giapponesi ha effettuato una scoperta riguardante la struttura degli aggregati proteici che sono collegati alla malattia di Parkinson.

I risultati conseguiti dai ricercatori dell’Università di Osaka mostrano che i corpi di Lewy nel cervello delle persone malate di Parkinson contengono degli aggregati proteici α-syn, denominati fibrille amiloidi, che si propagano attraverso il cervello stesso .
I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Proceedings of the National Academy of Sciences.

A spiegare la scoperta nel comunicato stampa è Hideki Mochizuki, l’autore principale dello studio: “Il nostro lavoro fa seguito alle scoperte in vitro secondo cui gli aggregati di α-sinucleina che possono propagarsi nel cervello hanno una struttura cross-β. Il nostro studio è il primo a scoprire che gli aggregati nel cervello del morbo di Parkinson hanno anche questa struttura cross-β. Ciò potrebbe significare che il morbo di Parkinson è un tipo di amiloidosi che caratterizza l’accumulo di fibrille amiloidi dell’α-sinucleina”.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook