Perdita di peso veloce non è migliore di una lenta per la salute

Secondo uno studio prodotto da un gruppo di ricercatori dell’Università di York, perdere peso lentamente oppure rapidamente non fa differenza in quanto a salute generale e ciò mette a tacere tutte quelle tipologie di diete aggressive che diverse persone adottano per perdere peso velocemente.

Lo studio, pubblicato su Journal of Obesity, è stato condotto da Jennifer Kuk, ricercatrice presso l’Università di York che ha esaminato i dati di 11.000 pazienti scoprendo che chi aveva perso peso velocemente aveva avuto gli stessi miglioramenti a livello metabolico di coloro che avevano perso peso più lentamente.

In sostanza la velocità con cui si perde peso conta molto di meno rispetto alla quantità di peso che si perde per la salute generale.
Naturalmente ci sono poi anche quei casi di perdita di peso troppo veloce che possono portare a rischi per la salute anche gravi, come ad esempio calcoli biliari, in questo caso le differenze cominciano invece a diventare concrete. Il limite citato nell’articolo sul sito dell’Università di York è di 0,5-1 kg a settimana.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook