Perdita di udito collegata a malnutrizione durante infanzia

Bambino (credito immagine: Free photo: Girl, Cute, Afghanistan, Person - Free Image on Pixabay - 60636, ArmyAmber, CC BY-SA 2.0, cropped)

Le persone che sono state denutrite durante l’infanzia, per la precisione durante l’età prescolare, sono caratterizzate da una possibilità doppia di soffrire di perdita dell’udito rispetto a chi non ha subito denutrizione. È la conclusione a cui è giunto uno studio, pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition e realizzato da un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health.
La ricerca, che si è basata sull’analisi di più di 2200 giovani adulti nepalesi e sui loro livelli nutrizionali caratterizzanti la loro infanzia fino ai 16 anni, conferma anche che i deficit uditivi tra i bambini e giovani adulti dell’Asia meridionale caratterizzano tra il 14 e il 28% della popolazione.

Secondo Keith West Jr, principale autore dello studio, la perdita dell’udito viene ancora considerata come un problema di secondo piano per quanto riguarda la salute pubblica e questa ricerca mostra che interventi durante l’infanzia che possano correggere i livelli nutrizionali dei bambini risultano, in questo senso, ancora più importanti.
La ricerca è stata resa possibile perché tra il 1989 e il 1991 nel distretto di Sarlahi, in Nepal, fu eseguito uno studio tramite il quale furono accolti diversi dati relativi allo stato nutrizionale dei bambini. Quei bambini, poi diventati adulti, sono stati quindi oggetto di questa ricerca che ha trovato il collegamento tra la malnutrizione e i deficit uditivi dopo l’adolescenza.

In particolare i ricercatori si sono accorti che è la magrezza ad essere collegata ad un maggiore rischio della perdita dell’udito.
La malnutrizione acuta, infatti, aumenta i rischi di infezioni e dunque anche di infezioni all’orecchio, principale causa per la perdita o una diminuzione netta dell’udito.
Secondo West il Nepal può essere considerato come un elemento esemplificativo della condizione generale di molti paesi dell’Asia meridionale dove sono presenti tantissimi bambini a rischio per quanto riguarda la salute lo sviluppo soprattutto per lo scarso apporto nutrizionale.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi