Piccola era glaciale causata da spostamento di ghiaccio marino nell’Atlantico secondo studio

La piccola era glaciale che raffreddò l’Europa dal 1300 fino alla metà del 1800 fu causata, secondo un nuovo studio apparso su Science Advances, da un particolare riposizionamento di grosse masse di ghiaccio marino che furono trasportate dall’oceano Artico, attraverso lo stretto di Fram, e dal mare circostante la Groenlandia nell’oceano Atlantico settentrionale. La ricostruzione, effettuata tramite modelli climatologici creati da ricercatori, conferma dunque che non si trattò di una vera e propria era glaciale, se pur breve, ma di un raffreddamento regionale concentrato sull’Europa. E fu proprio il flusso, definito come “eccezionalmente ampio” nel comunicato stampa, di ghiaccio marino proveniente dall’Artico a provocarlo.

Per eseguire le proprie simulazioni i ricercatori hanno fatto ricorso alla documentazione geologica raccogliendo carote di ghiaccio dai sedimenti marini dal fondo dell’oceano Artico e del Nord Atlantico. In questo modo hanno potuto ottenere uno sguardo più che dettagliato dell’andamento climatologico di questa ampia regione nel corso degli ultimi 1400 anni.
Le carote di ghiaccio prelevati da ricercatori contenevano anche alghe che possono vivere nel ghiaccio marino nonché gusci di organismi unicellulari e detriti vari che il ghiaccio marino può trasportare sulle lunghe distanze. Grazie a queste tracce i ricercatori hanno scoperto i cambiamenti improvvisi negli spostamenti di ghiaccio marino Artico e delle condizioni climatologiche del tempo.

Le stesse tracce, infatti, suggeriscono un aumento brusco di ghiaccio marino Artico nell’Atlantico settentrionale, a partire dal 1300 circa, ghiaccio che a sua volta, sciogliendosi, raffreddò le stesse acque dell’Atlantico settentrionale. Un picco si ebbe alle metà dello stesso secolo mentre questo trasporto eccezionale terminò poi, in maniera altrettanto brusca, la fine del 1300. Questo evento spontaneo e pressoché casuale durò circa un secolo e provocò lo spostamento del ghiaccio marino molto più a est della Groenlandia: quanto bastò per rendere più fredda per diversi secoli l’intera Europa.
Dunque questo studio nega l’ipotesi, che ha raccolto anche un certo consenso, riguardo al fatto che la causa della piccola era glaciale furono le eruzioni vulcaniche.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook