Piccolo asteroide di 8 metri passa vicino alla Terra superando anche alcuni satelliti

L’orbita dell’asteroide 2020 HS7 nel momento in cui è passato vicino alla Terra (credito: neo.ssa.esa.int)

Un piccolo asteroide, delle dimensioni di 4-8 metri, è passato vicino alla Terra alla stessa distanza dal nostro pianeta da cui orbitano diversi satelliti nell’anello geostazionario.
Il piccolo asteroide, infatti, è passato ad una distanza minima di 42.735 km dal centro della Terra e a circa 1200 km dal satellite più vicino alla Terra.

L’asteroide, denominato 2020 HS7, si è avvicinato così tanto nostro pianeta che è passato “sotto” il satellite più vicino, tuttavia i due oggetti non si sono incontrati.
Il nuovo asteroide era stato riportato per la prima volta il 27 aprile dal Panoramic Survey Telescope e dal Pan-STARRS della NASA alle Hawaii. L’asteroide era stato temporaneamente identificato come P20ZIf8.

Dopo solo 50 minuti dalla pubblicazione del rapporto, diversi astronomi e istituti in tutto il mondo, tra cui l’Osservatorio di Xingming in Cina, si sono dati da fare per acquisire il maggior numero di informazioni possibili su questa roccia spaziale tra cui dati sulla posizione, la tipologia del suo movimento e la sua luminosità.
Subito è stato chiaro, comunque, che l’oggetto non si sarebbe scontrato con la Terra. In ogni caso, anche se fosse rimasto attratto fatalmente dalla gravità del nostro pianeta fino a scontrarsi con esso non avrebbe provocato grossi danni in quanto si sarebbe bruciato nell’atmosfera terrestre ed eventuali detriti risultanti non avrebbero provocato danni al suolo.

Tuttavia le modalità con le quali diversi istituti hanno risposto all’avvicinamento di questo oggetto hanno mostrato che tutto sommato l’umanità non è di certo del tutto impreparata all’evenienza di un impatto di un asteroide, anche così piccolo e dunque così difficilmente intercettabile. Mostra inoltre che la traiettoria di un oggetto così piccolo può essere comunque stabilita con un livello di accuratezza anche diversi giorni prima dell’impatto.

L’avvicinamento di questo piccolo oggetto, d’altra parte, è avvenuto solo 15 ore prima dell’approccio più vicino di 1998 OR2, un asteroide molto più grande, di circa un km di diametro, che ha attratto l’attenzione dei media in tutto il mondo proprio per la sua stazza. Tuttavia questo oggetto è passato vicino alla Terra ad una distanza molto più grande, circa 16 volte quella che ci separa dalla Luna, più o meno 6 milioni di chilometri di distanza.

L’asteroide 2020 HS7 Osservato dall’Osservatorio di Tautenburg il 28 aprile 2020 (credito: ESA / Osservatorio di Tautenburg, S. Melnikov, C. Hoegner, B. Stecklum)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook