Polvere di Marte, fondamentale comprenderla prima di qualunque missione umana

La polvere di Marte è un elemento essenziale del pianeta: è distribuita praticamente ovunque ed è trasportata dai forti venti del pianeta tanto che a volte si creano le oramai note “tempeste di polvere” che possono caratterizzare aree geografiche grandissime se non, in casi estremi, l’intero pianeta.
La polvere può riscaldare o raffreddare lo stesso clima di Marte, un fenomeno ancora poco conosciuto ma che dovrebbe essere sicuramente preso in considerazione in vista di un eventuale missione con equipaggio umano sul pianeta rosso.

Programma Horizon 2020

Proprio per questo un team internazionale di ricercatori ha ottenuto un finanziamento dall’Unione Europea tramite il programma Horizon 2020 per analizzare la polvere di Marte e per capire come i vortici di polvere influenzano il clima marziano, aspetti fondamentali da analizzare prima di imbastire una vera missione umana sul pianeta rosso.

“Diavoli di polvere” di Marte

Al momento un team di ricercatori che usufruirà di questo finanziamento e che vede elementi provenienti dall’Università di Duisburg-Essen (UDE), sta già studiando i cosiddetti “diavoli di polvere” di Marte, ossia vortici di polvere che sembrano verificarsi all’improvviso.

Come la polvere penetra nell’atmosfera

“Investigheremo in che modo piccoli impatti influenzano la superficie di Marte, come la polvere penetra nell’atmosfera e se anche le cariche elettriche giocano un ruolo su Marte. Perché questo può innescare imponenti fulmini nelle tempeste di polvere sulla Terra”, riferiscono i ricercatori.

Particolari gallerie del vento

Questi ultimi utilizzeranno particolari gallerie del vento e, molto probabilmente, riprodurranno la vera gravità marziana tramite particolari voli parabolici. La gravità del pianeta rosso, infatti, è solo un terzo di quella terrestre, altro fattore da tenere in forte considerazione proprio per quanto riguarda il ruolo della polvere sulla superficie di questo pianeta.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo