Precipitazioni estreme nelle regioni monsoniche collegate a riscaldamento globale secondo studio

Livelli di precipitazioni estreme nelle aree analizzate dai ricercatori (credito: Wenxia Zhang)

Il riscaldamento globale in corso e le precipitazioni accentuate nelle regioni monsoniche terrestri nel corso dell’ultimo secolo sarebbero fattori correlati secondo un nuovo studio che prende in considerazione quelle regioni che si estendono verso nord e verso sud dell’equatore terrestre.
Queste regioni, e nelle regioni vicine, comprese le zone meridionali del Sudafrica, l’India, il Nordamerica e la zona orientale del Sudamerica, sono state infatti caratterizzate da un aumento delle precipitazioni estreme nel corso degli ultimi decenni.

Proprio il livello delle precipitazioni estreme nelle regioni monsoniche deve essere fortemente considerato anche perché in queste aree vivono i due terzi della popolazione mondiale, come ricorda Zhou Tianjun, uno degli autori dello studio nonché ricercatore del Centro CAS per l’Eccellenza nelle Scienze della Terra dell’Altopiano Tibetano presso l’Accademia Cinese delle Scienze.

I ricercatori hanno utilizzato i dati di varie tipologie di osservazioni riguardanti le precipitazioni estreme a livello globale o a livello regionale sono arrivati alla conclusione che il riscaldamento globale effettua un’influenza globale molto importante riguardante i livelli di precipitazioni in queste zone.

Inoltre a livello regionale le piogge estreme, come spiegano i ricercatori, vengono influenzate anche da processi quali la presenza di aerosol nell’aria, la crescente urbanizzazione oltre ad altri fattori riguardanti la variabilità naturale del clima.
“Esistono diverse sfide nella comprensione dei cambiamenti estremi delle piogge, tra cui le limitate coperture spaziali e temporali delle osservazioni. È necessario un ulteriore miglioramento del monitoraggio e della condivisione dei dati all’interno della comunità di ricerca sul clima”,dichiara Zhou.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook