Prima centrale eolica galleggiante del Mediterraneo sarà costruita al largo della Sicilia

Turbine eoliche offshore (credito: Kinolamp - Flickr, CC BY-SA 2.0)

Tra il silenzio più o meno generale arriva una notizia che invece risulta molto importante per l’Italia e in generale per tutta l’Europa che si affaccia sul Mediterraneo. Il nostro paese ha annunciato un importante piano da 750 milioni di euro per costruire la prima centrale eolica galleggiante del Mediterraneo, un progetto che, almeno inizialmente, vedrà impegnate 25 turbine eoliche galleggianti che dovrebbero arrivare a produrre fino a 10 MW di potenza ognuna.

Le 25 turbine eoliche galleggianti saranno poste a più di 35 km al largo di Marsala e gli stessi tecnici promettono che non saranno visibili da terra e dunque non potranno “inquinare” il bel panorama che si può vedere da questo spezzone di costa siciliana.
La tecnologia utilizzata, denominata TetraSpar e sviluppata da Henrik Stiesdal, sarà quella della compagnia danese Copenhagen Offshore Partners ed il parco si chiamerà 7Seas Med.

L’area scelta dovrebbe prestarsi magnificamente per l’utilizzo di turbine eoliche del tipo galleggiante in quanto sembra avere la profondità giusta (circa 300 metri) per l’istallazione di dispositivi del genere. Non sarebbe possibile, invece, installarne di fisse: queste ultime hanno bisogno di una profondità massima di 50-60 metri come rileva Il Sole 24 ORE.
Il cantiere potrebbe essere avviato già nel 2023 ma qui il condizionale è d’obbligo conoscendo la nota burocrazia italiana.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook