Primo decesso da coronavirus anche in Bosnia

Prima vittima del nuovo coronavirus in Bosnia. Una donna infetta dal virus SARS-CoV-2 è infatti morta in un ospedale della città di Bihac, nell’area nord-occidentale del paese. La donna aveva già diverse malattie a livello cronico ed è morta ancor prima che giungessero i risultati del test.

In ogni caso il paese si trovava già in stato di emergenza dopo il coprifuoco notturno imposto già da domenica e il divieto per le persone di 65 anni e per i minori di 18 anni ad uscire di casa. Il divieto dovrebbe durare fino al 31 marzo ma potrebbe essere prorogato a seconda dei nuovi casi registrati nel paese.

I casi di infezione dal nuovo coronavirus in Bosnia sono finora 90. In Bosnia, così come nella Federazione Bosniaco-Croata, l’altra metà autonoma della regione, sono ostate chiuse molte strutture pubbliche tra cui università e scuole, e sono state chiuse quasi tutte le attività commerciali tranne i negozi alimentari e le farmacie. Sono stati inoltre sospesi i trasporti pubblici.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook