Psoriasi, scienziati scoprono che tre cellule concorrono per danneggiare pelle

Credito: anyaivanova, Shutterstock, 225684550

Una proteina che concorre con altre due per rendere più innescare la psoriasi che stata individuata da un team di ricercatori del La Jolla Institute for Immunology, Stati Uniti. I ricercatori hanno scoperto che una proteina denominata TWEAK concorre a danneggiare le cellule della pelle nelle persone affette da psoriasi e lo fa unendosi ad altre due proteine, il fattore di necrosi tumorale (TNF) e l’interleuchina-17 (IL-17). Collaborando con queste due proteine, TWEAK dà il via all’infiammazione sulla pelle.

Trattamenti per la psoriasi

La psoriasi è una malattia autoimmune abbastanza diffusa che comporta, tra i sintomi più note, chiazze di pelle arrossata e in generale eruzioni cutanee, che a volte possono essere anche dolorose. In alcuni casi pazienti non rispondono a dovere ai trattamenti esistenti, come spiega il comunicato dello stesso istituto di La Jolla, e gli stessi trattamenti a volte possono avere solo effetti temporanei.
Micheal Croft, professore a La Jolla ed uno degli autori dello studio, spiega di questi trattamenti non riducono la patologia del 100% e alla fine non curano la malattia: “E se togli i pazienti da quei farmaci, la malattia torna quasi sempre”.[1]

Proteina TWEAK sembra avere ruolo importante

I ricercatori hanno svolto esperimenti sui topi ma hanno anche lavorato con cellule in laboratorio prelevate dalla pelle umana. Nel corso delle analisi sono giunti alla conclusione che la proteina TWEAK (TNF-related weak inducer of apoptosis, scoperta nel 1997) potrebbe essere un bersaglio utile per il trattamento della psoriasi.
Già in passato lo stesso team del laboratorio di Croft aveva scoperto che questa proteina può interagire con i cheratinociti, cellule della pelle, tra le più abbondanti nell’epidermide.[1]

Può unirsi con fattore di necrosi tumorale (TNF) e con interleuchina-17 (IL-17)

Tramite esperimenti su topi carenti di proteina TWEAK, i ricercatori hanno avuto la conferma che essa può essere considerata come un fattore per l’infiammazione nella psoriasi. In questo nuovo studio hanno poi scoperto che può unirsi ad altre due proteine, fattore di necrosi tumorale (TNF) e interleuchina-17 (IL-17), per dare il via alla stessa infiammazione. Il trio di proteine sembra essere alla base della produzione delle molecole infiammatorie e di altre proteine collegate all’infiammazione nei soggetti psoriasici.

TWEAK potrebbe essere buon bersaglio farmacologico

“L’implicazione principale è che TWEAK sarà anche un buon bersaglio farmacologico, come è già stato dimostrato per TNF e IL-17”, spiega ancora Croft. Negli esperimenti con i topi, infatti, inibendo la proteina TWEAK si avevano effetti simili all’inibizione di TNF o IL-17, come spiega Rinkesh Gupta, altro autore dello studio, entrambi bersagli farmacologici approvati dalla FDA proprio per trattare la psoriasi.[1]

Note e approfondimenti

  1. » Suffering from psoriasis? Blame this trio of proteins (IA)
  2. TWEAK functions with TNF and IL-17 on keratinocytes and is a potential target for psoriasis therapy (IA) (DOI: 10.1126/sciimmunol.abi8823)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog, non un sito di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo