Ragno imita sterco di uccelli per evitare di essere mangiato

Ragno Celaenia excavata (sulla sinistra) nella sua posizione per imitare l'escremento di uccello e una sacca piena di uova che ha appena rilasciato (credito: Jean e Fred Hort - flickr - CC BY 2.0 )

Ha il nome scientifico di Celaenia excavata ma è più volgarmente conosciuto, in lingua inglese, con il nomignolo di “bird dropping spider” (traducibile con “ragno escremento d’uccello”). Si tratta di un particolare ragno della famiglia degli Araneidae a cui l’evoluzione ha donato un particolare comportamento per difendersi da quelli che sono i suoi principali predatori: gli uccelli.

Strategia molto particolare per evitare di essere mangiato

Questo ragno, a volte conosciuto anche come “ragno testa di morte” (perché alcune conformazioni sul suo corpo ricordano la forma di un teschio umano), fa ricorso infatti ad una strategia molto particolare per evitare di essere mangiato, durante il giorno, dagli uccelli, ma anche da altri animali come le vespe. Assunta una particolare posizione, il suo corpo assomiglia agli escrementi degli uccelli, un “lascito” evidentemente poco attraente non solo che gli uccelli stessi ma anche per diverse altre specie.

La particolare posizione

Il Celaenia excavata mostra una postura di riposo che permette all’animale, quando sta fermo, di assumere la forma che lo sterco degli uccelli assume quando cade per Terra, grazie anche alle colorazioni chiaro-scure della parte superiore dell’addome. Ciò avviene grazie anche ad un addome dalla forma ampia e quasi triangolare con una parte concava. Per assomigliare ancora di più a gli escrementi degli uccelli, il ragno tiene le zampe piegate verso il corpo.

Un’altra tecnica particolare per catturare le falene

Il ragno è diffuso soprattutto nell’Australia orientale e meridionale e può essere trovato anche nelle aree verdi suburbane. È denominato anche “ragno frutteto” perché spesso si apposta sugli alberi da frutto per predare le falene, uno dei suoi alimenti preferiti. A tal proposito, ma questa volta per predare invece che per evitare di essere predato, questi ragni tendono, durante la notte, a pendere dai bordi delle foglie o dei ramoscelli tramite un corto filo di seta e con le zampe anteriori del tutto tese.
Oltre ad assumere questa posizione emette un particolare feromone che imita quello rilasciato dalle falene femmine per attirare i maschi. Con questo particolare odore attrae i maschi di falene i quali, quando si avvicinano troppo, vengono poi agguantati dalle stesse zampe anteriori già prontamente tese.

Video

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo