Resti di un dinosauro a becco d’anatra ritrovati in Alaska

Dinosauri della sottofamiglia dei lambeosaurine in un'illustrazione di Masato Hattori

Un gruppo di paleontologi ha confermato che i resti nei pressi del North Slope dell’Alaska, una regione situata a nord dello Stato quasi interamente disabitata, sono appartenuti a un dinosauro lambeosaurinae, una sottofamiglia dei dinosauri appartenente al gruppo degli adrosauri, anche chiamati “dinosauri crestati a becco d’anatra”.
I resti sono stati ritrovati in un sito denominato Liscomb Bonebed dove sono presenti resti di altri dinosauri, al 99% adrosauri, dinosauri erbivori che vivevano per la maggior parte nell’emisfero settentrionale.

Lo studio, pubblicato su Scientific Reports, è stato realizzato da un gruppo di paleontologi dell’Università di Hokkaido in Giappone e del Perot Museum of Nature and Science di Dallas, dove i resti sono ospitati.
I resti presi di mira dallo studio dell’Università giapponese appartengono ad un dinosauro vissuto tra 71 e 68 milioni di anni fa. La scoperta si rivela importante soprattutto perché dimostra che i lambeosaurinae hanno abitato anche la zona dell’Artico durante il tardo cretaceo.

Secondo Ryuji Takasaki, uno degli autori dello studio, la scoperta di questi resti conferma lo stretto collegamento tra i lambeosaurine del Nord America e quelli dell’Estremo Oriente.
Anche se la zona dell’Artico nel periodo in cui è vissuto questo dinosauro non era fredda come oggi, rimaneva comunque un luogo inospitale e difficile e questo studio conferma che i dinosauri erano soliti popolare anche aree estreme come questa oltre alle aree tropicali o subtropicali, molto spesso in primo piano nell’immaginario collettivo quando si parla di dinosauri.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook