Ricercatori russi creano nuova lega di alluminio rinforzato con nichel e lantanio

Pezzi creati con una nuova lega di alluminio, nichel e lantanio (credito: Sergey Gnuskov/NUST MISIS)

L’alluminio è uno dei materiali più apprezzati e anche uno di quelli più promettenti in vari settori, in particolare quelli dei trasporti ed ancora più in particolare quelli dell’industria aeronautica ed automobilistica.
Un gruppo di ricercatori dell’Università Nazionale di Scienza e Tecnologia (NIST), Russia, ha ideato un nuovo modo per rinforzare tutti i materiali compositi a base di alluminio. Il metodo prevede la fusione dell’alluminio con nickel e lantanio.

Con questo metodo gli scienziati russi hanno creato un materiale che é caratterizzato dai vantaggi dell’alluminio, dunque leggerezza e resistenza nonché flessibilità, e dai vantaggi dei materiali compositi delle leghe standard.
Nella ricerca, apparsa su Materials Letters, si parla di un nuovo materiale composto Al-Ni-La che può essere utilizzato in particolare per l’industria aeronautica, soprattutto in quella della produzione di elicotteri, ed automobilistica ma anche nel settore della robotica.

Secondo Torgom Akopyan, uno degli autori della ricerca, il gruppo di studio “ha lavorato alla creazione di compositi a base di alluminio per molti anni. Il composto Al-Ni-La è uno di questi progetti, finalizzato alla creazione di materiale composito “naturale” a base di alluminio con oltre il 15% di elementi rinforzanti. Una caratteristica del nuovo sviluppo è l’elevata capacità di rinforzo dei composti chimici con struttura ultrafine: il diametro degli elementi di rinforzo non supera diverse decine di nanometri. In precedenza, i ricercatori si limitavano allo studio di sistemi in cui è ovviamente impossibile ottenere un’efficace struttura di rinforzo. Oppure materiali compositi fabbricati con metodi di metallurgia delle polveri intensità di lavoro”.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook