Rilevata molecola prebiotica in protostella di tipo solare

Glycolonitrile (credito: Víctor M. Rivilla & Ben Mills & Herschel-SPIRE 500 microns)

Un gruppo di astronomi della Queen Mary University of London ha scoperto, tramite l’analisi dei dati del telescopio Atacama Large Millimeter/submillimetre Array (ALMA), situato in Cile, la presenza di glicolonitrile (HOCH2CN) in una protostella di tipo solare denominata IRAS16293-2422 e distante da noi circa 450 anni luce. Si tratta di una molecola organica prebiotica già esistente prima della comparsa della vita sulla Terra.

La zona in cui si trova la stella, denominata Nube di Rho Ophiuchi, è molto densa e contiene tante giovani stelle nel primo stadio della loro evoluzione. Questo significa che hanno, intorno ad esse, una presenza notevole di polveri e gas in rotazione.
Si tratta di una scoperta importante in quanto potrebbe aiutare a capire come si è formato il nostro sistema solare e quali sono gli ingredienti chimici necessari per creare una forma di vita come è avvenuto sulla Terra.

Lo conferma anche Shaoshan Zeng, astronomo della della Queen Mary e uno degli autori principale dello studio: “Abbiamo dimostrato che questa importante molecola prebiotica può essere formata nel materiale da cui emergono stelle e pianeti e ciò ci fa fare un passo avanti nell’individuare i processi che potrebbero avere ha portato all’origine della vita sulla Terra. ”

La ricerca, pubblicata su Monthly Notices della Royal Astronomical Society, rileva infatti che il glicolonitrile è riconosciuto come una componente chiave per la formazione di adenina, a sua volta una delle componenti base del DNA e dell’RNA negli organismi viventi.
Alla ricerca hanno collaborato anche vari altri istituti e osservatori tra cui l’Osservatorio Astrofisico di Arcetri, in Italia.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook