Rivestimento spruzzabile su alimenti freschi per favorire eliminazione di norovirus

Norovirus (credito: NIAID, CC BY- 2.0, via Wikimedia Commons)

Un rivestimento commestibile fatto di succo di mirtillo rosso ed estratti di agrumi può difendere contro i virus che possono essere maggiormente presenti nei prodotti alimentari freschi.
È quanto si legge in un comunicato relativo ad uno studio apparso sul Journal of Applied Microbiology.

I prodotti i più freschi, infatti, possono essere portatori di norovirus, un gruppo di virus che di solito provoca gastroenteriti. Questi virus risultano infatti particolarmente resistenti a trattamenti quali la pastorizzazione a freddo che viene eseguita per distruggere i batteri, i parassiti e le muffe.
un particolare processo di pastorizzazione affreddo è l’irradiazione di raggi gamma o raggi X, una radiazione che dovrebbe distruggere i norovirus. Purtroppo questo processo non sempre uccide tutti i virus.

Monique Lacroix, ricercatrice dell’Institut National de la Recherche Scientifique (INRS),ha dunque sviluppato un nuovo rivestimento perfettamente commestibile, dato che è fatto a base di succo di mirtillo rosso e di estratti di agrumi, per far sì che i norovirus siano più sensibili all’irradiazione gamma.
Il tutto senza inficiare sulla qualità del cibo e senza alcun rischio per i consumatori.

Questo rivestimento può essere spruzzato direttamente sugli alimenti freschi, ad esempio lattuga o fragole, prima dell’irradiazione. La sostanza spruzzata contiene infatti acidi organici e polifenoli, componenti naturali del mirtillo rosso e degli estratti di agrumi, che vanno ad alterare la proteina del virus inibendone l’attività.

“I norovirus di solito richiedono una dose di irradiazione di tre chilografi (kGy), ma abbiamo dimostrato che il tempo di trattamento è ridotto della metà con questo spray a base di miscele di frutta, che funge da antimicrobico naturale”, spiega la stessa Lacroix che è l’autrice principale dello studio.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook