Schermo leccabile per “trasmettere” sapori creato da ricercatore giapponese

Credito: coffeebeanworks , Pixabay, ID: 1953138

Per far sì che gli schermi trasmettano cose che quanto più “reali” possibile, in passato sono stati fatti diversi sforzi, a volte anche molto fantasiosi. L’obiettivo, fin da quando esiste il concetto di cinema e di schermo, è sempre stato quello di andare oltre i due sensi classici, la vista e l’udito, per coinvolgere anche gli altri. In tal senso anche il cinema 3D fa parte di questa serie di tentativi.

Prove molto sperimentali fatte in passato

Coinvolgere gli altri sensi, in ogni caso, è tutto un altro discorso. Qualche tentativo, solo sperimentale, è stato fatto con l’olfatto tramite sistemi che emettevano odori particolari dalle poltroncine durante determinate scene in alcune sale cinematografiche. Qualche esperimento è stato fatto anche con il tatto con schermi dei dispositivi mobili che modificavano la propria struttura, concept che però non sono mai usciti dal laboratorio.

Nessuno ha mai pensato al gusto

Tuttavia nessuno ha mai pensato al quinto senso, quello del gusto, mai neanche preso in considerazione per rendere più “reali” le immagini su uno schermo.
Almeno fino ad oggi. Secondo quanto riporta la Reuters, un ricercatore giapponese, Homei Miyashita, è riuscito a creare uno schermo leccabile, da utilizzare soprattutto per le immagini di alimenti o preparazioni culinarie onde sentirne i sapori.

Provare ricette trasmesse sullo schermo

L’incredibile dispositivo, denominato “Taste the TV” o “TTTV”, consente a “alle persone di vivere l’esperienza di qualcosa come mangiare in un ristorante dall’altra parte del mondo, anche restando a casa”, come spiega lo stesso Miyashita.
Oltre che per provare ricette dall’altro capo del mondo, uno schermo del genere, secondo le intenzioni dello stesso Miyashita, potrebbe essere usato anche per l’apprendimento a distanza per i cuochi e finanche per giochi e quiz.

Il funzionamento

Lo schermo vanta 10 piccole bombolette piene di sostanze, ognuna con un proprio sapore di base. Queste sostanze possono essere spruzzate sulla superficie dello schermo in varie combinazioni in modo da creare il sapore tipico di un determinato alimento.
Una volta spruzzata, la combinazione con il sapore coincidente con quello che si vede sullo schermo rimane su una pellicola igienica posta sopra la tv. Lo spettatore può leccare questa pellicola trasparente mentre passano le immagini dell’alimento sullo schermo.

Creata anche una forchetta che arricchisce sapori

Il ricercatore ha lavorato con 30 suoi studenti dell’Università Meiji, Giappone. Una eventuale versione commerciale di quello che è al momento solo un prototipo costerebbe all’incirca 100.000 (circa 875 $).
Tuttavia il ricercatore non ha prodotto solo lo schermo “degustabile” ma anche altri dispositivi collegati al senso del gusto. Tra di essi c’è una forchetta che permette di rendere le pietanze più gustose o ricche di determinati sapori.

Video

Articoli correlati


Condividi questo articolo


Dati articolo