Sci, snowboard e sport sulla neve possono causare fratture al cranio gravi in bambini piccoli

Le lesioni che bambini e ragazzi possono procurarsi in sport invernali quali sci e snowboard sono stati oggetto di un nuovo studio presentato poi alla conferenza dell’American Academy of Pediatrics (AAP) di quest’anno.
Lo studio è stato realizzato tramite le analisi di un database di 845 bambini ricoverati tra il 2009 e il 2012 per lesioni causate dallo sport sulla neve.

Più della metà dei bambini/ragazzi doveva essere sottoposto ad intervento chirurgico, il 75,8% di essi era maschio.
Tra le lesioni che i soggetti mostravano c’erano fratture degli arti inferiori (28,7%), lesioni intracraniche (22,7%), lesioni spleniche (15,6%), fratture degli arti superiori (15,5%) e fratture del cranio (9,1%).

I ricercatori scoprivano che i bambini dell’età scolare elementare mostravano probabilità maggiori rispetto ai ragazzi delle scuole superiori di soffrire di fratture al cranio o al viso.
I ragazzi delle scuole medie e delle scuole superiori, invece, mostravano probabilità maggiori di procurarsi lesioni intra addominali.

Secondo Robert J. McLoughlin, uno degli autori dello studio, alcune di queste lesioni possono essere anche abbastanza gravi e ciò dovrebbe destare la dovuta preoccupazione e attenzione da parte dei genitori quando i ragazzi praticano questi sport, soprattutto quando si tratta tratta di bambini piccoli dato che un quarto di quelli che lui ha analizzato mostrava importanti lesioni intercraniche.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook