Sciame di decine di terremoti sta facendo tremare Yellowstone

Credito: Pixabay, 2494789

Più di 140 terremoti sono stati registrati nel corso degli ultimi giorni nel parco di Yellowstone secondo alcuni comunicati, tra cui alcuni tweet, emessi dal Geological Survey statunitense (USGS).
40 di essi sono stati caratterizzati da una magnitudo più grande di 2 mentre due di essi da una magnitudo di 3 o superiore.
Lo sciame è iniziato giovedì e l’epicentro sembra essere situato sotto il lago di Yellowstone. Il terremoto maggiore ha visto una magnitudo di 3.1, una scossa che ha fatto tremare il lago alle 8:12 del mattino.

Si tratta in ogni caso di scosse abbastanza comuni in quest’area e, come rileva uno tweet dell’USGS, scosse come queste, relativamente piccole, rappresentano il 50% della sismicità totale nella regione. Uno sciame simile si è verificato tra l’altro anche a dicembre del 2020.
Non ci sono comunque allerte per quanto riguarda il supervulcano che giace nell’area di Yellowstone. Potrebbero passare migliaia di anni prima di una eventuale eruzione e lo sciame attualmente in corso, considerando il livello di allerta dell’osservatorio del vulcano di Yellowstone che è di colore verde,[1] sembra essere abbastanza nella media.

I terremoti in quest’area sono infatti soliti verificarsi a “grappoli” e di solito sono causati da grosse quantità di acqua che subentrano nelle faglie sotterranee. Altri invece possono essere provocati da leggeri slittamenti delle stesse faglie mentre altri ancora accadono quando crepe nella stessa crosta terrestre, ripiene di magma, tendono ad allargarsi.

Note e approfondimenti

  1. USGS: Volcano Hazards Program YVO Yellowstone (IA)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo