Scienziati capaci di leggere mente dei ratti in tempo reale: sanno dove pensano di di trovarsi

I passi avanti nel campo della neurotecnologia per quanto riguarda gli esperimenti effettuati sui ratti stanno diventando davvero notevoli ultimi anni. Certo, poi applicare le scoperte che si stanno facendo in questo particolare comparto relativo al cervello dei ratti sugli esseri umani è tutto un altro discorso, ma il progresso tecnologico è indubbio.
Già negli ultimi anni un gruppo di scienziati aveva dimostrato che era possibile registrare l’attività elettrica di vari gruppi di neuroni nel cervello di ratti e che in sostanza si potevano leggere i pensieri di questi ultimi, in particolare su dove si trovava o su dove pensava di trovarsi in futuro o mentre sognava. Ad esempio erano capaci di capire dove il topo pensava di trovarsi dentro un labirinto durante il sogno.

In un nuovo studio, però, lo stesso gruppo di scienziati mostra che tali metodi di lettura mentale sono ora possibile anche in tempo reale, ossia mentre il topo si sta spostando all’interno del labirinto, con un altissimo grado di precisione.
Si tratta della capacità di monitorare in modo robusto e preciso le rappresentazioni spaziali della mente del ratto in tempo reale, qualcosa che potrebbe aprire forse un giorno la porta ad una nuova classe di esperimenti anche sugli esseri umani perché potrebbe trasformare radicalmente gli studi sul cervello, come afferma uno degli autori dello studio, Matthew Wilson, ricercatore del MIT.

Gli scienziati hanno ottenuto questo risultato implementando il proprio software di decodifica neurale su un chip di elaborazione grafica. I ricercatori hanno dimostrato che il sistema basato sulla GPU risulta da 20 a 50 volte più veloce rispetto ai sistemi di decodifica mentale basati sulle più tradizionali CPU multicolore.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati


Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi