Scienziati coreani sviluppano metodo per estrarre minerali preziosi dall’acqua di mare

Il nuovo processo per estrarre solfato di magnesio puro dall'acqua di mare vede l'utilizzo di etanolo (credito: DOI: 10.1016/j.desal.2021.115288 - ScienceDirect)

Un team di scienziati coreani della Korea Maritime and Ocean University descrive, in un nuovo studio, una nuova procedura per estrarre minerari di alta qualità solo dall’acqua di mare. I ricercatori hanno estratto solfato di magnesio puro al 99,8% (MgSO 4) dalla salamoia ottenuta dalla desalinizzazione dell’acqua di mare. Si tratta di un obiettivo importante in quanto estrarre minerali di alta qualità è un processo abbastanza dispendioso che ha bisogno di fonti energetiche ad alta densità.

Sofisticato processo di desalinizzazione dell’acqua di mare

Myoung-Jin Kim, il professore che ha guidato il team di studio, spiega che i ricercatori si sono basati su un “sofisticato processo di desalinizzazione dell’acqua di mare”, che potrebbe un giorno soddisfare in maniera molto più efficace il bisogno di acqua in tutto il mondo e che era già stato sviluppato precedentemente dal team. Basandosi su questa procedura precedentemente sviluppata, i ricercatori hanno creato un nuovo processo, che vede l’utilizzo di etanolo, per estrarre minerali preziosi in maniera efficiente e sostenibile nonché rispettosa verso l’ambiente.

Solfato di magnesio puro

Con il nuovo processo si può ottenere solfato di magnesio puro il quale può essere usato, poi, per rimineralizzare l’acqua dolce desalinizzata oltre che per altri scopi e settori tra cui quello dell’industria farmaceutica e quello dell’industria alimentare. “Ci auguriamo che il nostro studio incoraggi ulteriori ricerche sui processi di estrazione dei minerali alternativi”, spiega Kim.

Note e approfondimenti

  1. Production of high-purity MgSO4 from seawater desalination brine – ScienceDirect (IA) (DOI: 10.1016/j.desal.2021.115288)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo