Scienziati scoprono che proteina che difende da infezioni e regola anche funzione di mitocondri

Cellule normali con mitocondri tubulari (rosso) e DNA (verde) nel nucleo e all'interno dei mitocondri (a sinistra). A destra MxB è stata rimossa con metodi genetici e ciò lascia in mitocondri frammentati (rosso) con il suo genoma spostato nel citoplasma (credito: newsnetwork.mayoclinic.org)

Secondo un nuovo studio apparso su Nature Communications, una proteina, già nota perché aiuta le cellule a difendersi dai virus, facente parte di un gruppo di proteine resistenti al mixovirus (myxovirus-resistance, Mx), può anche regolare la forma e la funzione dei mitocondri, sezione delle cellule che contengono il materiale genetico detto “DNA mitocondriale”: è questa la scoperta effettuata da un team di ricercatori della Mayo Clinic.

Questa proteina è di supporto alle cellule per contrastare le infezioni senza l’utilizzo di anticorpi o globuli bianchi. Secondo gli autori, una di queste proteine, MxB, associata alle risposte immunitarie all’HIV e al virus dell’herpes, può essere considerata come la chiave del supporto mitocondriale.
I ricercatori si sono accorti che le MxB si trovano nella maggior parte dei tessuti immunitari, ad esempio le tonsille, prima di un “allarme rosso”.
Senza questa proteina, i mitocondri non riescono più ad essere funzionali, non producono più l’energia necessaria ed espellono il genoma del DNA rigettandolo nel citoplasma.

Mark McNiven, biologo e autore segno dello studio, così spiega i risultati: “Il nostro lavoro fornisce nuove intuizioni su come questa dinamica proteina MxB aiuta a combattere le infezioni virali, che potrebbero avere importanti implicazioni per la salute in futuro”.
“Siamo rimasti sorpresi di vedere MxB presente e dentro i mitocondri”, dichiara Hong Cao, ricercatore della Mayo Clinic e primo autore. “Che sia indotto in risposta all’infezione e vitale per l’integrità mitocondriale è eccitante, considerando che l’HIV e l’herpes alterano i mitocondri durante l’infezione.”

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook