Scienziati scoprono come cellule si “autoriparano”

Uno studio che chiarisce un particolare fenomeno di autoriparazione da parte delle cellule è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences. Le cellule, infatti, generano in maniera costante delle forze e rispondono a queste ultime, e interagiscono sempre con il loro ambiente, come spiega Jonathan Winkelman, ricercatore dell’Università di Chicago, uno degli autori dello studio.

Le stesse cellule possono anche scontrarsi tra di loro ed è proprio in questo modo che generano delle forze, muovendosi e scuotendosi, e a volte subiscono anche dei danni lacerandosi o rompendosi. Ed è proprio in questi casi che la cellula avvia una risposta per autoripararsi. Si tratta di un fenomeno già osservato in precedenza ma che non è stato mai ben chiaro.
Secondo Winkelman e colleghi alla base di questo processo ci sono particolari proteine che rilevano le forze all’interno della stessa cellula e “innescano” la riparazione.

Nello specifico hanno scoperto che le proteine zyxina e paxillina possono rilevare le aree stressate nel citoscheletro delle cellule. Hanno infatti svolto esperimenti in laboratorio e, subito dopo aver applicato una piccola forza meccanica sulle cellule tramite uno speciale laser, queste proteine si assemblavano intorno all’area più stressata legandosi insieme all’actina per effettuare la riparazione.

“Stavamo esaminando questo gruppo di proteine per montare questa risposta di rilevamento e riparazione in cellule altamente complesse che contengono migliaia di diversi tipi di proteine”, spiega Winkelman. “Tuttavia, per capire veramente questo processo, dovevamo purificare i componenti essenziali e ricostruire l’intero processo al di fuori delle cellule”.
Winkelman ha lavorato insieme a Caitlin Anderson, studentessa laureata e prima autrice dello studio, una ricerca che chiarisce ancora di più le modalità con le quali le cellule rilevano ed elaborano anche i più piccoli segnali meccanici.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook