Scienziati studiano frutto dal caratteristico colore blu “metallizzato”

Uno studio apparso su Current Biology ripreso da Science spiega perché i flutti delle piante di laurustinus (Viburnum tinus), sono caratterizzati da un blu davvero particolare, di tipo metallico.
Questi frutti “blu metallizzati” hanno infatti riscosso l’interesse di un team di ricercatori che li hanno analizzati al microscopio elettronico per capire come sono strutturati internamente.

E non sono riusciti a trovare alcun pigmento blu, come potrebbe sembrare di primo acchito guardando un frutto del genere, solo una strana struttura fatta di strati e macchie.
Queste ultime sono piccole gocce di grasso che riescono a riflettere la luce blu. Si tratta di un particolare fenomeno, conosciuto anche come “colore strutturale” che si verifica perché sotto le stesse goccioline di grasso c’è un altro strato piggmentale di colore rosso scuro.

Ed è proprio quest’ultimo ad assolvere la lunghezza d’onda necessaria affinché lo strato superiore appaia con un colore così blu e intenso, quasi metallizzato.
Per averne certezza ridurre gli scienziati hanno eseguito anche simulazioni al computer e hanno avuto la conferma che questa struttura spiega effettivamente la caratteristica sfumatura blu dei frutti di laurustinus.
Questi frutti sono molto apprezzati dagli uccelli, proprio perché ricchi di grassi.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook