Scienziati testano cemento sulla ISS e scoprono che si solidifica in maniera diversa

Un gruppo di ricercatori, che ha pubblicato il proprio studio su Frontiers in Materials, sta cercando di capire se è possibile costruire strutture fatte di calcestruzzo anche su ambienti, quale per esempio quello della luna, dotati di microgravità rispetto alla Terra.

Lo studio si inserisce nel progetto denominato Microgravity Investigation of Cement Solidification (MICS), un progetto che ha visto anche la conduzione di un esperimento sulla Stazione Spaziale Internazionale.
Qui i ricercatori hanno per la prima volta miscelato silicato tricalcico, il componente principale del cemento, e acqua al di fuori della gravità terrestre per controllarne le reazioni e le proprietà chimiche oltre che i livelli di solidificazione.

Secondo Aleksandra Radlinska dell’Università Statale della Pennsylvania l’unico modo per proteggere astronauti ed esseri umani sulla Luna o su Marte è costruire infrastrutture ma bisogna anche sapere come i materiali che utilizziamo tranquillamente sulla Terra possono rispondere in ambienti molto diversi: “Un’idea è costruire con un materiale simile al cemento nello spazio. Il calcestruzzo è molto robusto e offre una protezione migliore rispetto a molti materiali.”

Cemento solidificatosi a gravità terrestre (a sinistra) mostra meno porosità del cemento solidificatosi in ambiente di microgravità (sulla destra) (credito: Penn State Materials Characterization Lab)

Sulla Luna, per esempio, potrebbe essere utilizzata la grossa quantità di polvere presente sulla superficie, nota anche come regolite; in questo modo si potrebbe evitare il trasporto dei materiali di costruzione dalla Terra al nostro satellite naturale.
La stessa cosa si potrebbe fare anche con i materiali e le polveri presenti sulla superficie marziana.

Il primo esperimento sulla stazione spaziale internazionale mostra che ci sono diversi cambiamenti nella microstruttura del cemento se lo costruisce in un ambiente di microgravità.
Ad esempio c’è un aumento della porosità e più spazi aperti all’interno della struttura. Probabilmente lo stesso aumento di porosità interna ha un impatto diretto sulla resistenza stessa della struttura, tuttavia ci vorrà del tempo per capire i livelli di resistenza nel tempo di una struttura fatta in cemento nello spazio, come ricorda la stessa Radlinska.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook