Scimmie che vedono drone lanciano allarme riguardante aquile

Due esemplari di Chlorocebus sabaeus(credito: Ji-Elle, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons)

Una scoperta interessante è stata effettuata da un gruppo di ricercatori riguardo ad un gruppo di scimmie nel parco nazionale di Niokolo-Koba, in Senegal, una scoperta che tra l’altro potrebbe risultare utile per capire come si è sviluppato il linguaggio umano e in generale quello dei primati.

I ricercatori hanno scoperto che quando un gruppo di scimmie dell’Africa orientale (specie Chlorocebus sabaeus o cercopiteco gialloverde) individua un drone nel cielo lancia un grido di allarme che è molto simile al grido di allarme lanciato da scimmie “cugine” (specie Chlorocebus pygerythrus) che queste ultime utilizzano per avvertire i compagni della presenza di un’aquila nel cielo.

Le scimmie Chlorocebus pygerythrus dispongono, nel loro linguaggio base, di tre grida di allarme distinti: uno per i serpenti, uno per il Leopardi e uno per le aquile, tre animali predatori che possono sopraggiungere in modi diversi e per i quali ci vogliono risposte diverse oltre che subitanee. Un’informazione, quella riguardante la tipologia del predatore, che, nel giro di pochi secondi, può letteralmente salvare la vita.

I ricercatori hanno fatto volare un drone sul luogo dove erano assembrate le scimmie e queste ultime, una volta individuato l’oggetto, hanno specificatamente prodotto un grido di allarme che gli stessi ricercatori non avevano mai ascoltato precedentemente.
Dopo aver registrato queste grida di allarme e le hanno confrontati con altre di due un’altra specie di scimmie affine ed hanno compreso che si trattava di allarmi molto simili foneticamente.

Questa scoperta, i cui risultati sono stati pubblicati su Nature Ecology & Evolution, fornisce una prova del fatto che le basi del linguaggio di queste scimmie possano essersi evolute in un antenato comune ad entrambe le specie.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook