Scioglimento dei ghiacci in Groenlandia supera punto di non ritorno: non c’è modo di tornare indietro

I ghiacciai della Groenlandia avrebbero superato un “punto critico” secondo un nuovo studio apparso su Nature Communications Earth and Environment. I ricercatori del Byrd Polar and Climate Research Center dell’Università Statale dell’Ohio hanno usato i dati di quarant’anni di osservazioni satellitari della Groenlandia per giungere alla conclusione che anche se il riscaldamento globale per assurdo si fermasse oggi, la calotta glaciale groenlandese continuerebbe comunque a diminuire.
Questo perché le nevicate che riempiono periodicamente la stessa calotta glaciale e che vanno a rinforzare i ghiacciai semplicemente non tengono il passo con il ghiaccio che si scioglie.

Michalea King, l’autrice principale dello studio, spiega che il ghiaccio che si sta squagliando e si sta riversando nell’oceano supera, e di molto, la quantità di neve che periodicamente va ad accumularsi sulla superficie della stessa calotta.
I ricercatori hanno scoperto che almeno fino agli anni 90 questo equilibrio tra ghiaccio che si scioglieva e neve che si accumulava e che favoriva la formazione di nuovo ghiaccio era ancora in atto. A partire dagli anni 2000 la calotta glaciale groenlandese ha cominciato a perdere più di 450 gigatonnellate (una gigatonnellata è un miliardo di tonnellate) di ghiaccio all’anno.
L’aumento dello scioglimento dei ghiacci è stato costante fino a quando c’è stata una grande accelerazione all’inizio degli anni 2000.

La stessa ricercatrice ha scoperto che i grandi ghiacciai della Groenlandia si sono ritirati indietro in media di circa 3 km dal 1985. Alcuni di essi sono ritirati così indietro e in profondità che ora sono a contatto con l’acqua la quale tendenzialmente è più calda. Ciò sta accelerando ancora di più lo scioglimento. Sarà dunque impossibile tornare alle posizioni precedenti anche se gli esseri umani fossero in grado di fermare il cambiamento climatico e di riportare le temperature, per assurdo, al periodo preindustriale.

Approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo