Scoperta nuova alga invasiva che sta soffocando barriere coralline delle Hawaii

La nuova alga Chondria tumulosa sta letteralmente soffocando intere barriere coralline nel nord delle Hawaii (credito: NOAA/National Marine Sanctuaries)

I ricercatori di vari istituti, tra cui l’Università delle Hawaii, hanno identificato una nuova specie di alga che risulterebbe un pericolo per le acque hawaiane in quanto sta infestando il mare intorno a queste isole, in particolare nell’area nord-ovest.
Si tratterebbe, inoltre, di un’alga in rapida crescita che, proprio per questo, potrebbe rappresentare una minaccia non di poco conto in termini di vera e propria infestazione.

I ricercatori hanno denominato questa alga Chondria tumulosa e si sono accorti che può “soffocare” intere barriere coralline, altre specie di alghe ed altri organismi. Ciò sta avvenendo soprattutto in alcuni degli atolli settentrionali delle Hawaii.
Il problema maggiore, come spiegano i ricercatori, sta nel fatto che questa alga sembra staccarsi molto facilmente e ne deriva, dunque, una diffusione molto veloce e capillare.

Individuata, ma non identificata, per la prima volta da un team di subacquei nel 2016, questa alga, nel giro di 3-4 anni, è riuscita a coprire diverse migliaia di metri quadrati presso gli atolli di Pearl e Hermes.
La questione che intendono diramare subito i ricercatori sta nella sua origine: finché non si capisce se è nativa o è stata introdotta, non si potranno prendere adeguate contromisure. Potrebbe essere, infatti, stata introdotta non intenzionalmente da navi o altre imbarcazioni giunte nelle Hawaii. Il pericolo sta ora anche nel fatto che questa specie invasiva può essere trasportata trasportata, con metodologie simili, anche presso altre isole.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook