Scoperta nuova forma del carbonio utilizzabile per fili conduttori nanometrici

La nuova forma di carbonio scoperta dai ricercatori vanta uno schema a rete che vede la formazione di quadrati, esagoni ed ottagoni (credito: Università di Marburg & Aalto)

Le varie forme con le quali gli atomi di carbonio possono organizzarsi sono tante e diverse di queste devono ancora essere scoperte. Lo conferma uno nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università di Marburg in Germania e dell’Università Aalto in Finlandia che hanno scoperto una nuova forma di carbonio tra l’altro sottile come il grafene, dunque sottile quanto un atomo.

Questa nuova rete di carbonio è fatta da quadrati, esagoni ed ottagoni con i quali alla fine si ottiene un reticolo ordinato. Secondo i ricercatori, e secondo il comunicato emesso sul sito dell’Università di Aalto,[1] si tratta di un materiale che sembra avere interessanti proprietà elettroniche differenti da quelle caratteristiche del grafene.

Questa nuova forma di carbonio vanta proprietà metalliche grazie alle sue strette strisce che compongono una rete e che sono larghe 21 atomi. Proprio queste strisce, come spiega Michael Gottfried, ricercatore a Marburg ed uno degli autori principali dello studio, possono essere usate come dei fili conduttori in dispositivi elettronici basati sul carbonio. Lo stesso ricercatore aggiunge: “Questa nuova rete di carbonio può anche servire come materiale anodico superiore nelle batterie agli ioni di litio, con una maggiore capacità di accumulo di litio rispetto a quella degli attuali materiali a base di grafene”.[1]

Note e approfondimenti

  1. A new form of carbon | Aalto University (IA)
  2. Biphenylene network: A nonbenzenoid carbon allotrope | Science (IA) (DOI: 10.1126/science.abg4509)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo