Scoperta terza luna intorno ad asteroide: è record

È il primo asteroide quadruplo mai individuato quello denominato 130 Elektra e descritto in un nuovo studio apparso sulla rivista Astronomy & Astrophysics. In realtà 130 Elektra non è per nulla nuovo. Questo massiccio asteroide dalla forma oblunga, lungo più di 250 km, che orbita nella fascia degli asteroidi (quella tra Marte e Giove), era stato infatti già scoperto nel 1873.

Prima Luna scoperta nel 2003, seconda nel 2014

Il fatto è che è relativamente grande e quindi, come tutti gli asteroidi più grandi, è stato abbastanza agevole scoprirlo quando le strumentazioni non erano ancora molto complesse. Nel 2003 è stata scoperta una sua piccola luna e nel 2014 ne è stata scoperta anche una seconda. Sistemi asteroidali tripli non sono poi rarissimi (se ne contano più di 150 tra quelli individuati nel nostro sistema solare), dunque le notizie relative alle scoperte di queste lune non hanno riscosso poi tanto successo.
Tuttavia il nuovo studio cambia le cose: i ricercatori, guidati dall’astronomo Anthony Berdeu del National Astronomical Research Institute of Thailand, hanno scoperto addirittura una terza luna che fa di 130 Elektra un sistema davvero particolare.

È un record

Si tratta di una scoperta che conferma che le lune intorno agli asteroidi più grandi e massicci poi non sono così rare, anzi possono essercene anche più di due o tre.
Si tratta in ogni caso di un record: non era mai capitato di osservare un asteroide con tre lune. La terza luna è stata trovata grazie al Very Large Telescope (VLT). I ricercatori l’hanno puntato per osservare più attentamente questo interessante sistema trovando una piccola luna nascosta tra le altre due già scoperte.

La terza Luna è distante 350 km

La terza Luna è più piccola delle altre due (queste ultime hanno un diametro di circa due km e chilometri rispettivamente). La terza luna, denominata dai ricercatori S/2014 (130) 2, dovrebbe essere davvero piccola: i ricercatori stimano che il suo diametro dovrebbe essere di circa 1,6 km.
La terza Luna compie un’orbita completa intorno all’asteroide Elektra ogni 16 ore ed è distante da essa 350 km.

Nuovi algoritmi

I ricercatori hanno trovato la terza Luna tramite nuovi algoritmi con i quali sono riusciti ad acquisire la debolissima luce raccolta dal VLT. Nello specifico gli algoritmi hanno permesso di rendere più nitide le immagini raccolte dal telescopio e quindi di far risaltare la presenza della terza luna.

Queste piccole lune potrebbero essere frammenti

Tutte queste piccole lune, intorno al massiccio asteroide, potrebbero in realtà essere frammenti staccatisi da essa a seguito dell’impatto con un altro corpo. Ora la domanda sorge quasi spontanea: quante lune può avere un asteroide? È facile pensare che probabilmente il limite non è stato ancora raggiunto: potrebbero infatti esserci sistemi quadrupli o anche quintupli, e ancora oltre.

Note e approfondimenti

  1. First observation of a quadruple asteroid – Detection of a third moon around (130) Elektra with SPHERE/IFS | Astronomy & Astrophysics (A&A) (DOI: 10.1051/0004-6361/202142623)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Dati articolo