Scoperte cellule che potrebbero rigenerare tessuto del fegato

Sembra davvero importante la scoperta effettuata dai ricercatori del King’s College in relazione alla possibilità di generare tessuti del fegato umano.

Nello studio, pubblicato su Nature Communications, viene descritto come gli scienziati hanno sfruttato la scoperta relativa ad un tipo di cellula denominata progenitore ibrido epatobiliare (hepatobiliary hybrid progenitor, HHyP), una cellula che si forma nella fase iniziale dello sviluppo nell’utero.

I ricercatori hanno scoperto che queste cellule possono crescere e diventare i due tipi principali di cellule del fegato adulto, epatociti e colangiociti. Si tratta, dunque, di cellule che vantano proprietà tipiche delle cellule staminali.
La scoperta potrebbe rivelarsi importante nel contesto della medicina rigenerativa per il trattamento delle malattie del fegato, come rivela Tamir Rashid del Center for Stem Cells & Regenerative Medicine, uno degli autori dello studio.

Ciò significa che potrebbe essere possibile evitare il trapianto di fegato, un’operazione che si rivela necessaria per diverse gravi patologie di quest’organo che possono portare alla morte, come la cirrosi.
Ora l’obiettivo di ricercatori è capire la “ricetta” onde trasformare le cellule staminali pluripotenti in HHyP.

Superata questa difficile fase si potrebbero trapiantare queste cellule in qualsiasi paziente. In una visione più a lungo termine, come rileva lo stesso Rashid, si potrebbe pensare di riprogrammare le HHyP nel corpo usando specifici farmaci per “riparare i fegati malati senza trapianto di cellule o organi”.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook