Scoperti geni che regolano colori del mantello dei cani

Studiando una razza di setter irlandesi, un team di studio della Scuola di Medicina Veterinaria della UC Davis ha scoperto un nuovo elemento genetico che è alla base della regolazione del colore del mantello nei cani.
Nello specifico i ricercatori hanno studiato i Nova Scotia Duck Tolling Retriever, un cane da caccia, considerabile di taglia media, spesso definito anche toller.

Secondo i ricercatori il particolare colore del mantello di questi cani deriva da due particolari pigmenti, il giallo (feomelanina) e Il nero (eumelanina). Questi due pigmenti, a loro volta, subiscono una forma di regolazione dai geni MC1R (recettore della melanocortina 1) e dalla proteina di segnalazione agouti (ASIP).
A seconda della mutazione del MC1R, il mantello di questi cani può produrre più o meno feomelanina e apparire più o meno giallo o rosso.

Nello specifico i cani con una quantità più grande di copie della regione di DNA sul cromosoma 15 presentano colori del mantello più intensi mentre gli animali con un numero di copie più basso presenta un mantello più chiaro.

Lo studio, apparso su Genes, mostra quanto ci sia ancora da sapere sulle diverse colorazioni del mantello dei cani, anche di altre razze.
Lo studio è stato realizzato da Danika Bannasch, autrice senior, e dalla studentessa laureata Kalie Weich.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook