Scoperto gene che riduce voglia di mangiare cibi grassi e che invoglia all’esercizio nei topi

Credito: Shutterbug75, Pixabay, 1238228

Un gene che è sembra essere alla base del desiderio di cibo così come del desiderio di fare esercizio nei topi è stato scoperto da ricercatori dei National Institutes of Health statunitensi. Denominato Prkar2a, questo gene è perlopiù espresso nell’habenula, una piccola area cerebrale che ha un ruolo per quanto riguarda il dolore, lo stress, l’ansia, il sonno è la ricompensa.

Nello studio, pubblicato su JCI Insight, viene spiegato il funzionamento di questo gene: sembra contenere le informazioni per creare due componenti molecolari dell’enzima proteina chinasi A.
Questi due componenti enzimatici innescano delle reazioni chimiche collegate al desiderio del cibo e di muoversi per tempi più lunghi.
I ricercatori lo hanno compreso durante gli esperimenti: alimentando dei tropi privi di questo gene funzionante nel corpo con una dieta ricca di grassi, si accorgevano che questi roditori mostravano probabilità più basse di diventare obesi rispetto ai topi di controllo, ossia quelli con il gene Prkar2a funzionante in maniera normale.

E anche dopo un digiuno, i topi senza questo gene tendevano a mangiare di meno e in generale mangiavano cibo con quantitativi di grasso più bassi rispetto ai topi di controllo. Tendevano, inoltre, a bere un quantitativo minore di soluzione zuccherina e, cosa forse più sorprendente, tendevano a fare maggior esercizio fisico coprendo distanze 2-3 volte più lunghe di quelle dei topi di controllo sugli appositi tappeti rullanti.
I ricercatori, infine, notavano che tra i topi senza Prkar2a gli esemplari femmine erano meno inclini a consumare cibi ricchi di grassi rispetto ai maschi.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook