Scoperto nuovo fungo parassita dei millepiedi tramite foto su Twitter

La foto del millepiedi (un esemplare del genere Cambala) condivisa su Twitter da Derek Hennen. Nei cerchietti rossi due dei funghi parassiti individuati da Ana Sofia Reboleira e colleghi del Museo Nazionale di Storia Naturale, Università di Copenaghen

I ricercatori del Museo di Storia Naturale della Danimarca dell’Università di Copenaghen hanno scoperto una nuova specie di fungo tramite una foto su Twitter. La vicenda è iniziata quando Ana Sofia Reboleira, biologa e professoressa del museo di storia naturale, è incappata per caso nella foto di un millepiedi nordamericano condivisa da un collega, Derek Hennen del Virginia Tech.

La ricercatrice ha individuato, sulla superficie del millepiedi, piccoli funghi che le sono apparsi subito molto strani. Ha fatto dunque vedere la foto ad un suo collega, Henrik Enghoff e, scartabellando tra le collezioni entomologiche del museo, è giunta alla conclusione che si trattava di funghi che non erano stati mai individuati prima.

Il nuovo fungo fa parte dell’ordine dei Laboulbeniali (Laboulbeniales), funghi ectoparassiti che parassitano insetti, aracnidi e millepiedi attaccandosi alla loro superficie esterna e che di solito non arrivano uccidere il corpo che parassitano anche se l’infezione è spesso visibile anche ad occhio nudo.

Il nuovo fungo, denominato dai ricercatori Troglomyces twitteri, fa parte di un gruppo di funghi laboulbeniales che comprende una trentina di specie che attaccano solo i millepiedi. La maggior parte di questi funghi è stata scoperta dopo il 2014 e, secondo Reboleira, sono ancora tante le specie di funghi come questi da scoprire.

Troglomyces twitterii al microscopio (credito: Sergi Santamaria, Henrik Enghoff, Ana Sofia Reboleira)

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook