Scoperto nuovo fungo patogeno che fa marcire mele, scienziati scioccati

Colletotrichum noveboracense visto a vari ordini di grandezza (credito: Doi: 10.1038/s41598-020-66761-9 | Scientific Reports )

Una nuova malattia fungina che causa la putrefazione delle mele è stata identificata da un gruppo di ricercatori della Cornell University. I ricercatori hanno identificato il patogeno in vari meleti dello Stato di New York. I ricercatori hanno inoltre scoperto nelle mele analizzate un secondo fungo già conosciuto perché causa una malattia simile in altri frutti, mai identificato però nelle mele.

La scoperta ha lasciato sbalorditi gli stessi ricercatori, come ammette Srdjan Acimovic, dell’Hudson Valley Research Laboratory, una sezione dell’AgriTech della Cornell: “Siamo rimasti scioccati da ciò che abbiamo scoperto, sbalorditi. Abbiamo trovato queste due specie, una che non è mai stata descritta prima e una che è stata descritta prima ma mai su questo ospite”.
Tutti e due i funghi scoperti dai ricercatori appartengono al genere Colletotrichum, un genere che contiene diversi funghi che producono malattie per varie piante da coltura tra cui banane, avocado, agrumi, mango e mele.

Una volta infettate, i frutti marciscono presto e, se non vengono messe in atto pratiche protettive in tempo, la malattia può propagarsi anche al 100% degli alberi. Anche dopo lo stoccaggio dei frutti, questa malattia può provocare danni tanto che può rappresentare fino al 5% della perdita di frutta commercializzabile dopo la raccolta.
La specie patogena appena scoperta nelle mele dello Stato di New York è la Colletotrichum noveboracense che i ricercatori hanno identificato insieme alla C. fioriniae, specie dominante, e alla C. chrysophilum, un fungo mai individuato prima nelle mele.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook