Scoperto pianeta così caldo che ferro sulla sua superficie fonderebbe

Credito: Dotted Yeti, Shutterstock, ID: 1150780133

È denominato TOI 1789b (o HD 82139b) il nuovo pianeta, distante da noi 725 anni luce, scoperto da un team di scienziati del Physical Research Laboratory (PRL) di Ahmedabad in India. I ricercatori hanno usato lo spettrografo alimentato a fibra ottica collocato nel telescopio da 1,2 metri dell’osservatorio del Monte Abu, in India. Con questo strumento hanno acquisito diverse informazioni riguardo al pianeta tra cui anche quella relativa alla temperatura superficiale e quella relativa all’orbita che compie intorno alla sua stella, due delle caratteristiche più singolari ed interessanti del pianeta.

Temperatura superficiale stimata in 1700 °C

Si tratta di un pianeta rovente con una temperatura superficiale stimata in 1700 °C. Una temperatura così alta che il ferro, sulla superficie di questo pianeta, fonderebbe. Questo significa anche che è molto vicino alla sua stella, così vicino che, come calcolano i ricercatori, un anno sul pianeta dura solo 3,2 giorni (periodo durante il quale il pianeta completa la sua orbita intorno alla stella).
Molto probabilmente è un gioviano incandescente, una tipologia di pianeta gassoso, relativamente grande e dalla temperatura superficiale altissima che di solito è molto vicino alla stella del suo sistema.

Massa del 70% di quella di Giove

il pianeta è stato inizialmente individuato con il telescopio spaziale TESS. Con il suddetto spettrografo, poi, denominato PARAS (PRL Advanced Radial-velocity Abu-sky Search), i ricercatori hanno stimato anche la massa del pianeta che dovrebbe essere di circa il 70% di quella di Giove con dimensioni di 1,4 volte. Risulta, dunque, meno massiccio del nostro gigante gassoso.
Le misurazioni con le quali sono state acquisite le informazioni sono state realizzate tra il dicembre del 2020 e il marzo del 2021. Ulteriori misurazioni, poi, sono state realizzate anche con lo spettrografo tedesco TCES.

Record per il pianeta più caldo

Attualmente il record per il pianeta dalla temperatura superficiale più caldo appartiene ancora a KELT-9b, un pianeta, anch’esso scoperto grazie al telescopio TESS, la cui presenza fu annunciata nel 2016. Su KELT-9, che dista dal nostro sistema solare circa 670 anni luce, le temperature medie superano agevolmente i 4300° centigradi.

Note e approfondimenti

  1. Discovery of an inflated hot Jupiter around a slightly evolved star TOI-1789 | Monthly Notices of the Royal Astronomical Society | Oxford Academic (IA) (DOI: 10.1093/mnras/stab2970)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Data articolo